Tu sei qui

Incontri sui cambiamenti climatici

“2049: Missione Clima”:  Grigoletti for Future

 

In questo momento di grande attenzione per la questione ambientale, il Liceo Grigoletti ha proposto venerdi 17 maggio due incontri di sensibilizzazione sul tema dei cambiamenti climatici, organizzati e realizzati grazie a una significativa interazione tra la scuola, gli studenti e gli esperti di ICTP e ARPA FVG – OSMER. Gli studenti sono stati parte attiva nel percorso che ha portato a organizzare l’evento, inserito tra le iniziative “Grigoletti for Future”, grazie al quale è stato svolto un sondaggio sui cambiamenti climatici rivolto specificamente ai ragazzi. A inizio maggio, infatti, ben 661 studenti del Liceo hanno compilato il questionario on-line “Cambiamenti climatici: cosa ne pensi?” proposto da ARPA FVG – OSMER, che ha poi elaborato le risposte raccolte: i risultati sono stati quindi inseriti nelle presentazioni dei due relatori, i quali hanno così sviluppato i loro interventi in forma di dialogo.

A trattare i cambiamenti climatici su scala globale, in una relazione significativamente intitolata “2049: Missione Clima”, è stato il Prof. Filippo Giorgi del Centro Internazionale di Fisica Teorica (ICTP) di Trieste, esperto a livello internazionale di modellistica climatica, dei cambiamenti climatici ed dei loro effetti sul pianeta: fin dagli anni novanta ha contribuito alla stesura dei rapporti sui cambiamenti climatici redatti dal Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) e dal 2002 al 2008 è stato vice-direttore del Gruppo di Lavoro I dell’IPCC che nel 2007 ha vinto, ex-equo con Al Gore, il premio Nobel per la pace. Attualmente dirige la sezione di Fisica della Terra del Centro Internazionale di Fisica Teorica (ICTP) di Trieste. Nel 2018 ha pubblicato un libro divulgativo sui cambiamenti climatici dal titolo : "L'uomo e la farfalla. 6 domande su cui riflettere per comprendere i cambiamenti climatici".

Partendo da una suggestiva rievocazione del primo allunaggio, Filippo Giorgi ha affermato che “i cambiamenti climatici sono ormai un fatto consolidato e rappresentano una sfida epocale per la nostra società” e ha presentato le evidenze scientifiche che dimostrano come il riscaldamento globale sia ormai in atto, causato in gran parte dall'emissione di gas serra da attività umane, delineando poi gli scenari climatici futuri, prospettano diversi a seconda delle politiche in attuazione oggi. Ha passato poi in rassegna i rischi associati ai cambiamenti climatici indotti dal riscaldamento globale, spiegando come questi influenzino diverse attività umane. Infine ha discusso le azioni necessarie per adattarsi ai cambiamenti climatici che potrebbero avere luogo nelle prossime decadi e le politiche di mitigazione (riduzione delle emissioni di gas serra) necessarie per contenere il riscaldamento globale al di sotto della soglia di pericolo che potrebbe compromettere lo sviluppo sostenibile della società: questo, ha concluso, “è possibile se tutti ci impegniamo da oggi: un piccolo passo per ognuno di noi, un grande passo per il pianeta”

Nella seconda parte dell’incontro, queste tematiche sono state riprese, riferendole al nostro territorio regionale, da Federica Flapp dell’OSMER, l’Osservatorio Meteorologico Regionale dell’ARPA FVG: la relatrice ha presentato le evidenze e gli scenari che emergono dal primo “Studio conoscitivo dei cambiamenti climatici e di alcuni loro impatti in Friuli Venezia Giulia” realizzato da ARPA FVG per conto della Regione, sviluppato in collaborazione con le università e diversi enti di ricerca del Friuli Venezia Giulia e pubblicato online nel 2018. Federica Flapp ha quindi illustrato come è cambiato e come cambierà il clima in Friuli Venezia Giulia, come ciò si collega con il global warming, quali strumenti informativi ARPA FVG-OSMER mette a disposizione di tutti per prendere coscienza di come i cambiamenti del clima e le loro conseguenze ci riguardino qui e già ora, e ha offerto anche agli studenti e agli insegnanti presenti qualche spunto per comunicare efficacemente un tema così complesso. L’interesse e il coinvolgimento degli studenti sono stati tali da ipotizzare un ulteriore incontro da realizzarsi all’inizio del prossimo anno scolastico, aperto anche alle famiglie così da promuovere la crescita di una consapevolezza trasversale alle diverse generazioni, chiamate ad affrontare insieme questa grande sfida del nostro tempo.

 

I risultati del sondaggio sui cambiamenti climatici tra i giovani del FVG sono consultabili sul sito dell'ARPA FVG