Tu sei qui

Parlamento Europeo Giovani

Il Grigoletti al Parlamento Europeo Giovani

 

Due le squadre del Liceo Grigoletti che hanno concorso per l’ammissione alla fase nazionale del Parlamento Europeo Giovani, composte, come da regolamento, da studenti delle classi terze e quarte. Tema assegnato per l’elaborato quello della robotizzazione, con testi da produrre in doppia versione, in lingua italiana e inglese.

La miglior classificata delle due è risultata quella composta da Giulia Bagatella (3D lin), Leonardo De Clara (4B sci), Giulia Gambron (3B sci), Aurora Pascot (3C lin), Marco Salvador (3B sci), Benedetta Giulia Stoiculiasa (3B sci) e Angelica Zuliani (3B sci) e parteciperà all’evento di Riva del Garda, dal 19 al 23 febbraio, con sei dei suoi componenti, numero massimo consentito. E’ la fase che potrebbe far meritare individualmente l’ulteriore accesso a un evento internazionale, come già accaduto a molti nostri studenti negli anni passati, e in cui l’unica lingua ammessa è l’inglese.

La squadra formata da Nicola Bidese (3B sci), Silvia Del Rizzo (3B sci), Angelo El Saliby (4B sci), Chiara Leorato (3D lin), Daniel Marino (3B sci), Adele Marzotto (3D lin) e Febe Piccinin (3B sci), pur classificandosi in posizione che le avrebbe consentito la partecipazione all’evento nazionale, deve lasciare il posto all’unica squadra ammessa per istituto. I sette componenti, cui si unirà Angelica dell’altro team, parteciperanno quindi all’evento del 23 e 24 marzo a Udine, dove gli studenti di terza si arricchiranno di esperienze da poter spendere in una nuova partecipazione al progetto nel prossimo anno scolastico.

Da segnalare che il lungo lavoro di preparazione, che è stato apprezzato dalla commissione nazionale al punto da classificare molto positivamente entrambi i gruppi, si è avvalso della collaborazione di tre studenti di quinta – Andrea De Bortoli e Francesco Maglio di 5B sci e Andrea Miniutti di 5A esa – che hanno offerto preziose indicazioni basate sulle loro esperienze degli anni precedenti e sulla partecipazione a corsi specifici per formatori. Determinanti anche i consigli della prof.ssa Cristiana Ziraldo per la preparazione dei documenti in inglese, così come della prof.ssa Flavia Berti, ex docente dell’Istituto (ora sostituita nel progetto dal prof. Andrea Busato), che aveva avviato la partecipazione del Grigoletti al Parlamento Europeo Giovani e lo ha seguito in tutti gli anni precedenti, mettendo ora a disposizione dei nuovi partecipanti competenze che sono risultate sicuramente molto importanti.

La partecipazione alle attività del Parlamento Europeo Giovani, strutturate come i lavori di una vera assemblea parlamentare, oltre a essere riconosciuta per l’Alternanza Scuola-Lavoro, permette agli studenti di acquisire competenze che molti di loro hanno già brillantemente messo a frutto successivamente, tanto dentro l’ambito degli studi universitari, quanto qualificandosi come formatori, come sta per esempio facendo nell’anno in corso la studentessa Giulia Franchi (4C lin).

Le squadre del Gigoletti al Parlamento Europeo Giovani

I tutor