Tu sei qui

Storia

La storia del Liceo Scientifico Grigoletti

Nel 1940 Pordenone aveva circa 23.000 abitanti, mentre il Comprensorio corrispondente all'attuale Provincia raggiungeva circa i 285.000. A quel tempo vi erano tre istituti tecnici privati, pubblici e serali; dal 1919/20 erano inoltre presenti anche altre scuole private: le Scuole Inferiori ed il Ginnasio-Liceo del Seminario ed un Ginnasio cui si dedicavano religiosi e laici. Quest'ultimo venne gestito dal 1924 dalla Società Salesiana di don Bosco, che vi aggiunse il Liceo, legalmente riconosciuto nel 1943. In città operava poi l'Istituto Vendramini con la Scuola Tecnica Inferiore e il Liceo Magistrale Femminile, legalmente riconosciuto nel 1941.

In questo contesto, privo di una scuola statale superiore, la classe politica ritenne, alla fine degli anni '30, doveroso chiedere l'Istituzione di una scuola secondaria di secondo grado. La prima richiesta per un Liceo Scientifico Statale fu inoltrata dal Comune di Pordenone nel novembre 1939 e, dopo un complesso iter burocratico coinvolgente il Ministero dell'Educazione Nazionale, il Provveditorato agli Studi di Udine, l'Amministrazione Provinciale di Udine e lo stesso Comune che si assunse l'impegno finanziario necessario, il Regio Liceo Scientifico Governativo venne istituito nel 1940 ed iniziò l'attività didattica il 16 ottobre 1940, in via Bertossi, al primo piano del n° 9.

Assunse le funzioni di Preside, alla sua prima nomina, il prof. Antonio Radini, nato a Zara, laureato in matematica e fisica: il Liceo Scientifico di Pordenone deve molto alla sua attività didattica ed alla cura con cui lo guidò e ne promosse la crescita umana e culturale.

Gli iscritti nel primo anno furono 36: 27 alla classe prima, 4 alla classe seconda e 5 alla classe terza (il Liceo durava allora quattro anni). I primi esami di Maturità si tennero nel 1941/42. Il Regio Liceo Scientifico Governativo diventò Liceo Scientifico Statale nel 1948. Nel 1950, al compimento del primo decennio, gli allievi raggiungono quota 146.

Nel 1951 l'Istituto venne trasferito al pianoterra del nuovo edificio della Scuola Media, in Piazza del Popolo (ora Maestri del Lavoro), e nel 1954 in una nuova ala dello stesso edificio: questa sistemazione durò fino al 1984, quando la sede centrale venne spostata in piazza XX Settembre (ex Tribunale). Nel 1987/88 divenne sede ufficiale lo stabile di Via Fontane, anche se parte delle classi continueranno ad essere ospitate nell'ex Tribunale. Nel 1973 venne istituita la sezione staccata di Maniago, diventata poi autonoma nel 1987, e nel 1986 quella di San Vito.

Nel 1990/91, a cinquant'anni dalla fondazione, il Grigoletti raggiunge quota 1568 iscritti, di cui 1284 a Pordenone e 284 a San Vito.

Il 1992 segna lo sdoppiamento del Grigoletti con la nascita del Secondo Liceo Scientifico che comprende anche la sezione staccata di San Vito, successivamente Liceo Scientifico "Ettore Majorana", ora accorpato al Liceo-Ginnasio "Leopardi-Majorana".

Il 2000 segna un importante traguardo nella storia delle sedi del Grigoletti. Durante l'estate ha infatti luogo il trasferimento nella attuale sede di Via Interna 12, già sede dell'Istituto Commerciale Mattiussi, nell'ambito di una sistemazione definitiva degli Istituti superiori della città. La sede è adatta ad ospitare il Liceo consentendo un agevole svolgimento di tutte le varie attività. 

Dopo il pensionamento del prof. Radini svolgono la funzione di preside, successivamente, i proff: Ermenegildo Rosa Bian (1966-1972), Giuseppe Scagnol (1966-1972 e 1978-1985), Agostino Zanelli (1975/76), Antonio Zovi (1976/77), Luciano Favini (1977/78), Francesco Rivaldo (1985-1993), Francesco Andreoli (1993–2011): proprio nel 2011 vengono festeggiati i 70 anni dalla nascita della scuola. Dopo un biennio di reggenza, dal 2013 la scuola è diretta dalla professoressa Ornella Varin.

Oggi il Liceo "Grigoletti" conta 59 classi e tre indirizzi: Scientifico (con una sezione CLIL), Scientifico opzione scienze applicate e Linguistico, con 1372 iscritti.